RISERVA TURISTICA SANTA MARIA DEL TARO

Copertina Riserva turistica Santa Maria del Taro

La riserva turistica di Santa Maria del Taro richiama il vero spirito della pesca alla trota selvatica.

In 4 Km di fiume ci si può immergere in tratto di natura incontaminata con trote fario 100% certificate e il più selvatiche possibili.

La riserva si divide in due zone: il tratto “no-kill” e il tratto “put & take”. Il tratto no-kill si estende per 4 Km ed è un tratto dove è possibile trovare trote di pezzatura notevole dove però è consigliabile una certa esperienza e capacità per godersi al meglio questo tratto.

Il tratto put & take risulta essere molto più facile anche se più corto (2Km) con immissioni di trote più frequente ma ciononostante sempre immerso in paesaggi fantastici. Tratto molto più accessibile per chi è più anziano o comunque meno pratico con presenza di più pozze per un divertimento per tutte le età e a qualsiasi livello.

I permessi si possono acquistare qui:

- Ristorante “l’Alpino”, p.zza Squeri 2, Santa Maria del Taro

- Ristorante “i Bordighi”, Stada Provinciale 3, Case Fazzi

- Rifugio “A. Devoto”, Locaità Passo del Bocco, Mazzanego

- Agriturismo “A Fondega”, Località Cerosa 12, Santa Maria del Taro

- Distributore “Lusardi”, via Fieschi 3, Santa Maria del Taro

- Agriturismo “Il Pellegrino”, Località Pelosa 201, Tornolo

Per i regolamenti aggiornati, fare riferimento al sito dell'associazione che si occupa della riserva: VISUALIZZA LA MAPPA E I REGOLAMENTI

Licenze

Licenza di pesca dilettantistica o professionale in corso di validità o a coloro i quali ne siano esentati al
possesso secondo quanto prescritto dalle norme vigenti in materia.

Tesserino regionale segna catture.